Salute e benessere

Curiosità e applicazioni alternative dell’aceto

Per trarre il massimo beneficio da questo magnifico dono della natura.

Benefici dell'aceto di Mele

Aceto di Mele nella dieta.

Gli effetti benefici dell'aceto di mele, che in molti ignorano, diventano fondamentali per favorire il buon esito di una dieta dimagrante.

L’aceto di mele, la bevanda curativa di Ippocrate, ha innumerevoli effetti benefici e può favorire il dimagrimento, se accompagnato a un sano regime alimentare.


Con il suo effetto digestivo e depurativo, l’aceto di mele è un alimento dalle virtù benefiche, non semplicemente un condimento, utile anche per favorire un regolare processo di dimagrimento. Le testimonianze del suo utilizzo sono antiche, risalendo fino alla Grecia di Ippocrate, riconosciuto come il padre della Medicina. Questa la definiva la bevanda curativa, utile in caso di ferite o piaghe.


L’aceto di mele si ottiene grazie alla fermentazione degli zuccheri contenuti nel frutto da parte dei batteri del genere Acetobacter. La le varietà in commercio quella consigliata è di certo la biologica, che utilizza torsolo, polpa e buccia, senza filtrazione o pastorizzazione.


L’aceto presenta soltanto 20 kcal per 100 gr, con tanti minerali e oligoelementi al suo interno, così come vitamine, acido acetico e beta carotene. Data l’azione rimineralizzante, può essere inteso anche come integratore salino, soprattutto dopo aver praticato attività sportiva o in estate, dovendo sopportare il gran caldo di stagione.




Ecco le principali virtù dell’aceto di mele:
• Consente di eliminare le tossine, agendo inoltre sul fegato e facilitando la metabolizzazione dei grassi
• Favorisce un effetto diuretico, che consente di eliminare l’eccesso di liquidi, quelli che comportano quel fastidioso gonfiore
• Accelera il metabolismo, eliminando i grassi in eccesso, aiutando di conseguenza il percorso di dimagrimento
• Migliora la flora batterica, il che aiuta in casi di stitichezza che, se prolungati, comportano un certo sovrappeso


Si consiglia l’assunzione di un cucchiaio di aceto di mele circa 30 minuti prima di ogni pasto, accompagnato da un bicchiere d’acqua (anche due) tiepida. Nel caso in cui il soggetto soffra di acidità di stomaco, sarà possibile aggiungere un po’ di bicarbonato di sodio.
L’aceto di mele avrà dunque il compito di affiancare un regime di dieta, favorendone gli effetti benefici in soli tre giorni di somministrazione. Si ricorda che per perdere peso è buona norma evitare carni rosse e insaccati, così come latticini, cibi fritti, zuccheri, sale da tavola e bibite gassate.

Si ricorda inoltre che l’aceto di mele è in grado di prevenire le infezioni urinarie, curare le fastidiose infiammazioni gengivali, contrastare la formazione di catarro, prevenire la secchezza oculare, alleviare la tosse e ridurre i rischi di calcoli.

Fonte :  30 luglio 2018 - Dieta dell’aceto di mele, tre giorni per depurarsi e dimagrire. DiLei.it
https://dilei.it/benessere/dieta-aceto-di-mele-depurarsi-dimagrire/

1 2 3 4